Testimonianza

Il Gruppo Delanchy sceglie i veicoli elettrici di Renault Trucks

Distribuzione

Elettromobilità

4min
Renault Trucks D Z.E. Delanchy

Brigitte Delanchy è l'Amministratore Delegato di questa azienda familiare fondata a Lorient nel 1968 e che ora fornisce una copertura nazionale con 3.200 dipendenti e 1.000 veicoli su strada. Impegnata nello sviluppo sostenibile e nella protezione dell'ambiente, sceglie i veicoli industriali elettrici di Renault Trucks e guarda molto al futuro. Ecco la storia raccontata da Brigitte.

"Amo il mio lavoro! Gestire i flussi logistici, in particolare quando si tratta di prodotti freschi da consegnare entro 24 ore, richiede non solo efficienza e un'incredibile attenzione ai dettagli, ma anche un'attitudine realistica all'innovazione. Quando, nel 2017, abbiamo deciso di acquistare un prototipo di camion elettrico di Renault Trucks, ero pienamente consapevole che quello che stavo facendo in realtà era investire nel futuro. Quel veicolo 100% elettrico e silenzioso percorre tuttora le strade di Lione e dintorni. Ogni sera consegna a Les Halles Paul Bocuse di Lione con frutti di mare pescati il giorno prima a Lorient e trasportati dai nostri camion refrigerati "classici".

Considerato questo successo, abbiamo deciso di investire acquistando un secondo veicolo elettrico - un Renault Trucks D Z.E. per servire Parigi, partendo dal Mercato internazionale di Rungis. Questo investimento, oltre a completare la nostra flotta di veicoli, fa parte della nostra strategia di sviluppo sostenibile e della nostra transizione energetica iniziata nel 2016, nello stesso periodo in cui siamo diventati partner dell'Energy Observer alimentato a idrogeno, la cui missione è quella di girare intorno al globo durante un periodo di sei anni, generando e utilizzando la propria energia ed emettendo zero gas serra o particolato fine.

Fornire quotidianamente la transizione energetica nel settore dei trasporti

Oltre a questa partnership con Energy Observer, aspetto con ansia il primo veicolo a idrogeno. Mio padre Joseph, che ha fondato l'azienda nel 1968 con uno dei primi camion Saviem, ha sempre creduto nell'idrogeno. In un certo senso sto portando avanti la tradizione di famiglia! Il mio grande orgoglio è contribuire attivamente alla transizione energetica del settore dei trasporti. In Delanchy lo facciamo attraverso i nostri due camion elettrici Renault Trucks in circolazione ogni notte a Lione e a Parigi. Non ho dubbi che sia una soluzione per il futuro e che si diffonderà.

 

A breve termine spero di poter introdurre altri nuovi camion elettrici Renault Trucks nella nostra flotta per garantire la consegna nelle principali città in cui operiamo in Francia - Parigi, Lione, Marsiglia, Bordeaux, Tolosa, Annecy, ecc. - per non parlare dell'Italia e della Spagna, dove siamo presenti. 

Potremmo facilmente avere bisogno di circa 20 veicoli elettrici nel 2021! Ma qualunque sia il numero, resterò fedele a Renault Trucks. Il loro Team ha scelto di lavorare con noi nella loro avventura. Sono sempre stati al nostro fianco nella gestione del nostro prototipo come primo modello di business. E personalmente sono orgogliosa di aver contribuito un po' al successo industriale di questo veicolo.

Gli impegni di responsabilità sociale d'impresa (CSR) su strada

Scegliendo di utilizzare veicoli elettrici urbani, stiamo effettivamente rispettando gli impegni di responsabilità sociale d'impresa (CSR) presi dal Gruppo Delanchy. Non solo stiamo riducendo le nostre emissioni di ossido di azoto (NOx) e di particolato fine, ma stiamo anche migliorando l'efficienza e la nostra immagine aziendale. Il fatto che i camion elettrici siano così silenziosi, ci permette di consegnare di notte, senza alcuna interruzione della catena del freddo e senza alcun danno per l'ambiente o per i residenti.

 

Inoltre, i nostri autisti sono particolarmente orgogliosi di guidare camion elettrici e hanno vissuto il passaggio dai veicoli diesel molto facilmente. Dichiarano che la gestione è estremamente semplice, anche se all'inizio erano sorpresi dall'assenza di qualsiasi rumore. Infine, questi camion - che percorrono giornalmente più di 100 Km in modo indipendente - richiedono meno manutenzione del loro equivalente motore termico. Questo è un punto da tenere in considerazione quando si calcola il costo totale di gestione di questi veicoli nel tempo.