Soluzioni di Trasporto

Quale veicolo industriale a energia alternativa è giusto per la mia azienda?

Energia Green

3min
Renault Trucks Z.E.

Come scegliere il camion giusto per la mia attività? A quali criteri dovrei dare la priorità in base ai vincoli e agli obiettivi della mia attività? Per quale tipo di energia dovrei optare? Molte aziende di trasporto si pongono proprio queste domande. Renault Trucks è qui per aiutarle a identificare la soluzione migliore.

Il panorama industriale di oggi è tutt'altro che semplice per gli operatori dei trasporti. I vincoli normativi e finanziari sono in continuo aumento. Restrizioni sull'accesso ai centri urbani, pressione da parte dei Clienti che vogliono usare solo fornitori di trasporto rispettosi dell'ambiente, alta concorrenza tra i fornitori, guerre dei prezzi... Vincoli come questi aggiungono una reale complessità alla scelta dei veicoli più adatti alla tua attività, specialmente quando desideri utilizzare un'energia alternativa.

Criteri di scelta... le domande che devi porti

La scelta giusta della fonte di energia e del veicolo cambia a seconda della geografia del territorio, della legislazione e dei regolamenti locali e dei percorsi e/o distanze percorse. Per il trasporto merci a lunga distanza che prevede centinaia di km al giorno senza tornare al deposito, la scelta migliore sarebbe il biodiesel B100, che può ridurre le emissioni di CO2 fino al 60%.

 

Per la distribuzione regionale che copre meno di 400 km al giorno con veicoli che tornano al deposito per una ricarica notturna della batteria (da 6 a 12 ore, a seconda del tipo di presa elettrica), il camion elettrico è una soluzione eccellente. È particolarmente raccomandato per le consegne notturne nei centri città, perché i camion elettrici sono molto silenziosi e generano zero emissioni locali durante l'utilizzo (tranne il particolato legato alla frenata, che vale per tutti i veicoli).

 

Il terzo possibile tipo di energia alternativa è il gas naturale compresso (CNG). Può provenire da miniere sotterranee (gas fossile) o dal trattamento dei rifiuti domestici e verdi (biogas), e può fornire riduzioni di emissioni di CO2 fino al 70%. L'autonomia del veicolo può arrivare a 800 km e, come per un camion diesel, il rifornimento richiede solo pochi minuti, grazie ai connettori compatibili con gli standard VNG1 e VNG2.

Costo totale di proprietà e supporto da parte degli esperti di Renault Trucks

Qualunque sia il tipo di energia alternativa o carburante sostenibile che i Clienti stanno considerando, Renault Trucks li aiuta ad identificare la soluzione e il veicolo più adatto alla loro attività. Renault Trucks propone una serie di sistemi basati su metodologie che i Clienti possono utilizzare per calcolare il Total Cost of Ownership (TCO) con l'aiuto del loro consulente commerciale. Questo calcolo incorpora una serie di criteri diversi, tra cui il prezzo di acquisto iniziale o il finanziamento (prestito standard, leasing/acquisto in leasing, leasing finanziario, ecc.), qualsiasi incentivo governativo disponibile, tasse locali/nazionali, costi di carburante/energia e costi di manutenzione del veicolo. Lo scopo finale è quello di fornire un supporto decisionale il più completo possibile per assicurare che ogni Cliente utilizzi l'energia giusta per l'applicazione giusta, al momento giusto e nel posto giusto. 

 

Range Simulator è uno strumento di assistenza all'acquisto, utilizzato dal personale di vendita Renault Trucks per aiutare i Clienti a passare con successo all'elettromobilità. Può simulare i percorsi usati, i carichi trasportati, il chilometraggio e le condizioni meteorologiche per identificare la soluzione più appropriata. È così accurato che può calcolare quanta energia rimarrà alla fine del percorso di consegna! 

 

Tutte queste soluzioni aiutano le aziende di trasporto a scegliere e utilizzare veicoli meno inquinanti, più efficienti dal punto di vista energetico e compatibili con una fonte di energia rinnovabile adatta alla loro attività, con l'obiettivo finale di ridurre il CO2 e le emissioni locali come gli ossidi di azoto (NOx) e il particolato fine. Questo è essenziale per prevedere un futuro più ecologico.