News
rss


 

14.11.2016

RENAULT TRUCKS FESTEGGIA I 100 ANNI DELLA SEDE DI LIONE

Culla del Brand e della storia, progetta e realizza le soluzioni di trasporto del futuro

Renault Trucks si è impegnata, nel corso del 2016, a rendere omaggio a Marius Berliet celebrando la storia degli uomini e delle donne che hanno contribuito, a Vénissieux e a Saint-Priest, nell’hinterland di Lione, allo sviluppo dei famosi camion francesi.
È nel 1915, che Marius Berliet prende la decisione di acquistare alcuni  terreni nella periferia ad est di Lione e di costruire uno stabilimento a Vénissieux. 
Alla stretta a Monplaisir nell’8° distretto di Lione, ha bisogno di spazio per realizzare i suoi progetti ambiziosi e per soddisfare con urgenza la pressante domanda di autocarri e munizioni, allo scopo di contribuire agli sforzi militari dell’esercito francese, al culmine della Prima Guerra mondiale. La sfida di Marius è titanica: si tratta di progettare, costruire, attrezzare la sua fabbrica in tempi record, avviando contemporaneamente la produzione. 
Vinta la scommessa, le successive fasi di ampliamento porteranno la superficie totale dello stabilimento a 387 ettari alla vigilia della Seconda Guerra mondiale.

Tuttavia, il progetto di Marius Berliet non ha come unico scopo la costruzione di uno stabilimento: «Nei miei sforzi, traspare il mio grande desiderio di vedere finalmente realizzato il sogno di tutta una vita: la creazione di una vasta e fiorente città industriale». È con questo obiettivo che nel 1917 nasce la Cité Berliet, strettamente legata al funzionamento della fabbrica; questa città in tutto e per tutto riunisce infatti alloggi, una scuola, un asilo nido e persino una fattoria.

Oggi, il quartier generale di Lione è il cuore pulsante di Renault Trucks e costituisce la pietra angolare del complesso industriale del gruppo Volvo di cui fa parte la casa dal 2001. Vi lavorano oltre 4.000 dipendenti su una superficie di 180 ettari, a cavallo tra i comuni di Vénissieux e Saint-Priest. Comprende un’unità di assemblaggio di motori, un’unità di assemblaggio di ponti e assali, un centro di imbutitura e una piattaforma logistica per i ricambi. Oltre alla sede sociale ed alla direzione generale di Renault Trucks, la sede di Lione annovera numerose attività terziarie, tra cui la ricerca che conta 1.300 dipendenti ed è essenzialmente dedicata allo sviluppo dei veicoli di tonnellaggio medio e delle rispettive motorizzazioni, nonché le soluzioni di trasporto in ambiente urbano. 
Uno studio di progettazione riunisce un team di designer internazionali, cui si deve “il disegno” della nuova gamma Renault Trucks lanciata nel 2013, il cui fiore all’occhiello, il Renault Trucks T, è stato eletto Camion dell’anno 2015.

Per festeggiare il centenario, il quartier generale di Lione ha organizzato una serie di eventi destinati ad accendere i riflettori sullo stabilimento ed i suoi collaboratori:

  • Le visite delle famiglie

Viene proposta una visita guidata alle famiglie dei dipendenti che consenta loro di scoprire le attività svolte all’interno dello Stabilimento Motori, la piattaforma logistica, ecc. Gli spostamenti da uno stabilimento all’altro vengono organizzati a bordo di uno storico autobus Berliet del 1968, rimesso in funzione per l’occasione.

  • Mostra fotografica

Una mostra fotografica ripercorre l’evoluzione del sito e dei suoi edifici nel corso dei decenni. Questa mostra, allestita in differenti momenti all’interno dei tre ristoranti della sede, attualmente si trova presso la hall d’ingresso di Vénissieux.

  • Conferenza “Le donne nella Prima Guerra Mondiale”

Monique Chapelle, Vicepresidente della Fondation Berliet, ha tenuto una conferenza presso l’anfiteatro Paul Berliet a Saint-Priest, martedì 4 ottobre, durante la quale ha illustrato il risultato delle ricerche condotte rileggendo storici documenti dagli archivi della Fondation Berliet, dimostrando il forte coinvolgimento della popolazione femminile della regione nello sforzo militare durante la guerra dal 1914 al 1918.

  • I graffiti di IMPACKT

Renault Trucks ha prestato i propri “muri artistici” all’espressione del graffitista lionese Franck Asensi, detto “Impackt”, che ha realizzato un gigantesco tag di 450 m2, lungo 80 metri, rievocazione dei 100 anni della storia dello stabilimento. Sono stati necessari tre mesi di lavoro per la realizzazione di quest’opera.

  • Navetta senza conducente (NAVYA): dimostrazione sul sito di Saint-Priest

Infine, uno sguardo al futuro e al trasporto di domani, dal 24 ottobre al 23 novembre 2016, lo stabilimento lionese propone la dimostrazione di una NAVYA ARMA, veicolo elettrico dedicato al trasporto pubblico, completamente autonomo ed ecologico. Senza conducente, questa navetta intelligente ed innovativa è in grado di trasportare fino a 15 persone e viaggiare fino a 45 km/h in totale sicurezza.

Al culmine dei festeggiamenti giovedì 10 novembre 2016 si è tenuta una festa per la celebrazione del centenario che ha riunito tutti i dipendenti dello stabilimento di Lione assieme a Martin Lundstedt, Presidente del gruppo Volvo, e Bruno Blin, Presidente di Renault Trucks.

Per informazioni complementari:

Erica Zaffaroni Tel: 035/889751erica.zaffaroni@renault-trucks.com

rss